GDPR per APP

Con la pubblicazione sugli store (Apple Store e Google Play) di applicazioni non conformi al GDPR, la tua azienda è esposta a enormi rischi. Secondo il principio della “Privacy by Design”, introdotto dal Regolamento UE, un’applicazione deve essere resa conforme fin dalla sua progettazione.

Rischi derivanti da non conformità:

Sanzioni Amministrative

250.000 euro di sanzioni comminate dal Garante Privacy spagnolo per la non conformità dell’App della Liga

 

Danni Reputazionali

La notizia di una sanzione da parte del Garante può essere amplificata dalla stampa, risultando in un danno di immagine a volte insuperabile per piccole o medie aziende.

Sanzioni Penali

Il Legislatore ha introdotto nel nostro Paese diverse sanzioni penali nei casi di violazione gravi del GDPR.

ALCUNE COSE CHE OCCORRONO AFFINCHÉ UN’APPLICAZIONE SIA CONFORME AL GDPR

PRIVACY POLICY

Deve essere resa disponibile agli utenti prima di installare l’app (linkata sullo store) e facilmente consultabile all’interno dell’applicazione.

PERMESSI

L’utente deve essere informato relativamente alle finalità dei permessi richiesti dall’app (es. accesso alla geolocalizzazione).

MISURE DI SICUREZZA

Nelle fasi di progettazione, occorre condurre un’apposita analisi dei rischi per individuare le adeguate misure di sicurezza ai sensi dell’art. 32 del GDPR e minimizzare il rischio di data breach.

DPIA

In alcuni casi, va condotta una DPIA (Valutazione d’Impatto sulla Protezione dei Dati).

PUBBLICITÀ

Il trattamento dei dati per finalità di marketing deve essere conforme al Regolamento.

MINORI

La tua app tratta dati di minori? Il consenso va raccolto conformemente alle disposizioni del GDPR per non incorrere in pesanti sanzioni.

CONFORMITÀ AL GDPR DELLA TUA AZIENDA

Pubblicare un’applicazione che tratta dati personali fa sorgere numerosi adempimenti in capo alla propria azienda. Ad esempio, aggiornare i registri dei trattamenti, le nomine per soggetti autorizzati e amministratori di sistema ecc..

 

Alcune cose che occorrono affinchè un’applicazione sia conforme al GDPR

PRIVACY POLICY

Deve essere resa disponibile agli utenti prima di installare l’app (linkata sullo store) e facilmente consultabile all’interno dell’applicazione.

PERMESSI

L’utente deve essere informato relativamente alle finalità dei permessi richiesti dall’app (es. accesso alla geolocalizzazione).

MISURE DI SICUREZZA

Nelle fasi di progettazione, occorre condurre un’apposita analisi dei rischi per individuare le adeguate misure di sicurezza ai sensi dell’art.32 del GDPR e minimizzare il rischio di data breach.

DPIA

In alcuni casi, va condotta una DPIA (Valutazione d’Impatto sulla Protezione dei Dati)

PUBBLICITÀ

Il trattamento dei dati per finalità di marketing deve essere conforme al Regolamento.

MINORI

La tua app tratta dati di minori? Il consenso va raccolto conformemente alle disposizioni del GDPR per non incorrere in pesanti sanzioni.

CONFORMITÀ AL GDPR DELLA TUA AZIENDA

Pubblicare un’applicazione che tratta dati personali fa sorgere numerosi adempimenti in capo alla propria azienda. Ad esempio, aggiornare i registri dei trattamenti, le nomine per soggetti autorizzati e amministratori di sistema ecc..

Come possiamo aiutarti?

Con la pubblicazione sugli store (Apple Store e Google Play) di applicazioni non conformi al GDPR, la tua azienda è esposta a enormi rischi. Secondo il principio della “Privacy by Design”, introdotto dal Regolamento UE, un’applicazione deve essere resa conforme fin dalla sua progettazione.

CONTATTACI

Argobs.com Powered by Argo Business Solutions S.r.l.

P.IVA/C.F. 03746780042 – REA N. CN-313853
Sede Legale: Viale Degli Angeli 6, 12100 Cuneo, Italy
Sede Operativa: Via Luigi Cibrario 11, 10143 Torino, Italy

Tel: 011 19115359
Mail: info@argobs.com // PEC: argobs@arubapec.it

Shares
Share This